La guida essenziale alla stagione dei festival

Fashion

Cosa vedere, fare, mangiare e mettere in valigia nella stagione dei festival

Fidenza Village

Da Bestival a Benicàssim, passando per Burning Man: la stagione dei festival è partita alla grande. Se ti riconosci in una urban raver, in un'amante delle stelle (del cielo o della musica) o in una fanatica del fitness, non partire senza portarti dietro i nostri consigli. La tua guida di sopravvivenza ai festival ha inizio…

I BAGAGLI

Porta con te un abbigliamento a strati e non dimenticarti un impermeabile che non si appiccichi alla pelle dopo ore ed ore a pogare e a scuotere la testa al suono delle chitarre elettriche. Quelli in PVC, che vanno per la maggiore, sono perfetti.

Portati anche uno zaino (evita quelli su ruote, a meno che non ti piaccia trascinarlo sul fango), oppure un borsone con intarsi in pelle se prevedi di stare fuori un giorno o due. Opta per un modello dall'estetica pulita, possibilmente nero (se si pulisce con una passata di straccio è #perfettoperifestival) con tasche interne spaziose e una tracolla rimovibile. E qualsiasi sia il tuo bagaglio, non dimenticare di prendere con te tutte le magliette, le canottiere, gli short e le tute intere che riesci a ficcarci dentro. Indossa gli strati più coprenti, come una felpa con cappuccio o una giacca, invece di metterli in borsa. E qualsiasi cosa tu faccia, non dimenticare un paio di stivalacci resistenti!

Anche shampoo secco, burro di cacao, un kit di pronto soccorso, una mini torcia, una crema idratante e una crema con protezione solare non dovrebbero mancare. Ragazze, sarà anche scontato dirlo, ma ricordatevi che fasce per capelli, eyeliner e abbondante glitter saranno i vostri migliori alleati.

2000x700_2_The-Ultimate-Guide-To-Festival-Season_Pack_Fidenza-Village.jpg

COSA FARE

La cosa giusta da fare è scegliere l'ecologia. Sono sempre di più i festival impegnati nella sostenibilità (Latitude Festival, Paléo in Svizzera e Les Vieilles Charrues in Francia), il che significa riciclare e ridurre le risorse utilizzate, scegliere energia verde al 100% per l'alimentazione del festival e optare perfino per i servizi igienici compostabili.

Sia che tu sia a un party in piscina o che partecipi a un mini rave in una tenda tiki, ricorda che ridurre il tuo impatto sull'ambiente oggi è un dovere.

2000x700_3_The-Ultimate-Guide-To-Festival-Season_Do_Fidenza-Village.jpg

COSA VEDERE

I colori caleidoscopici e i paesaggi remoti del Nowhere, nei pressi di Castejon de Monegros, in Spagna. Non c'è nulla che possa essere paragonato a Burning Man: immagina un esercito di gente creativa che si ritrova nel deserto per fare musica, produrre arte e fare la tradizionale "pulizia dell'aura".  Oppure, se preferisci un piccolo festival pieno di avventure cosmiche e musicisti creativi, ti consigliamo Meadows in the Mountains, in Bulgaria: è proprio quello che ti ci vuole.  Con gli ammalianti Monti Rodopi sullo sfondo, aspettati gole fluviali e abbondante disco after hours.

2000x700_4_The-Ultimate-Guide-To-Festival-Season_See_Fidenza-Village.jpg

COSA MANGIARE

Scegli alimenti nutrienti e compatti. Anche se in campeggio vanno di moda barattoli di zuppa e cereali, tu fai il pieno di frutta secca, cioccolato fondente, barrette di noci e clementine: sono tutte cose che ti aiuteranno a sostenere i tuoi balli scatenati delle 3 del mattino.

La cosa buona è che il cibo servito ai festival è diventato molto più "gourmet" negli ultimi anni, dunque se ti viene un languorino comportati bene e punta ai camioncini che offrono cibo fresco e sano (evita le fritture e l'eccesso di formaggi): ti aiuterà a rigenerarti dopo l'ennesimo after-party.

2000x700_5_The-Ultimate-Guide-To-Festival-Season_Eat_Fidenza-Village.jpg
Top